Informazioni personali

La mia foto
Cucino, dunque sono! Ciao a tutti, mi chiamo Carla ed ho molte passioni, una tra queste è cucinare, adoro sperimentare nuove ricette e migliorarmi giorno dopo giorno. Anche la ricetta più semplice, senza lo spirito giusto puo' diventare complicata; per trovarlo basta avere un po' di pazienza e la voglia di imparare.

lunedì 3 aprile 2017

Colomba al pistacchio

ciao a tutti, oggi vi propongo la colomba con la glassa al pistacchio, una variante alla colomba classica con glassa alle mandorle, per gli amanti del pistacchio...vediamo come procedere per realizzarla



Procedimento:

  1. per prima cosa metto 120 gr di pistacchi a bagno nell'acqua per un paio di ore, per privarli della pellicina esterna
  2. preparo il lievitino: sciolgo il lievito di birra fresco con un cucchiaino di miele, aggiungo metà del latte, la farina manitoba e l'altra metà del latte, andando ad ottenere un lievitino liquido...copro con pellicola e aspetto che raddoppi di volume
  3. metto il lievitino nella planetaria e aggiungo gli ingredienti del primo impasto, lo zucchero, le uova e la farina, lavoro il tutto col gancio per 5 minuti, poi aggiungo il burro a temperatura ambiente a fiocchetti e lo faccio assorbire all'impasto. Copro con pellicola e aspetto il raddoppio del volume
  4. a volume raddoppiato, procedo col secondo impasto, aggiungo le uova, lo zucchero e la farina, aspetto che la farina si sia assorbita completamente e metto l'estratto di vaniglia ed il sale, lavoro per 5 minuti ed procedo ad integrare il burro a temperatura ambiente a fiocchetti, lavoro fino a quando non si sarà assorbito, l'impasto dovrà incordarsi e sviluppare il glutine
  5. metto l'impasto sul piano di lavoro e realizzo un paio di pieghe di rinforzo a libro, formo un panetto e lo ripongo in una terrina imburrata, copro con pellicola e faccio lievitare fino al raddoppio del volume
  6. a questo punto privo i pistacchi dell'acqua e li dispongo su un canovaccio pulito, li muovo con le mani facilitando l'espulsione della pellicina esterna, che scivolerà via con facilità. Prendo due cucchiai di pistacchi e li metto da parte per la decorazione finale della colomba, con il rimanente realizzerò la glassa
  7. metto i pistacchi nel mixer con lo zucchero a velo e trito il tutto finemente, aggiungo l'albume avanzato dell'impasto della colomba e continuo a tritare, metto la glassa in una terrina e copro con pellicola, fino al momento dell'utilizzo
  8. l'impasto ha raddoppiato di volume, lo dispongo sul piano di lavoro e lo divido in due parti uguali, lo appiattisco e lo arrotolo formando due filoncini, prendo lo stampo da chilo per colomba e ci dispongo il primo filoncino disponendolo per larghezza e piegandolo verso il basso, realizzando le ali, prendo il secondo filoncino e lo dispongo per il verso della lunghezza, formando testa e coda. Copro con pellicola e faccio lievitare fino ad un centimetro dal bordo
  9. a lievitazione avvenuta dispongo la glassa al pistacchio su tutta la colomba, distribuendola bene con un cucchiano, facendo attenzione a non rovinare la lievitazione, trito grossolanamente i due cucchiai di pistacchi che avevo messo da parte e li dispongo sulla colomba, arricchisco la decorazione con granella di zucchero
  10. a questo punto posso infornare, in forno caldo statico a 170° per 40-45 minuti, dopo 20 minuti di cottura copro la colomba con un foglio di alluminio per non far scurire troppo la glassa e continuo la cottura
  11. la colomba è pronta, la lascio freddare e la conservo nei sacchetti appositi per alimenti...buona Pasqua
di seguito la video ricetta.........








2 commenti:

  1. Questa col pistacchio l'ho dovuta fare assolutamente e devo dire che la maggior parte dei nostri clienti dei Pasqua del wellness val pusteria ne sono rimasti molto contenti. Chiedo si può fare anche usando la farina farro perchè ho notato che ce ne sono di allergici e mi chiedevano se era possibile. Visto che non l#Ho mai fatta col farro chiedo agli esperti.

    RispondiElimina
  2. Al pistacchio è buonissima. L'ho fatta in montagna in vacanza wellness alpe di siusi. La consiglio a tutti quelli che vogliono mangiare qualcosa di gustoso, nutriente e sano. Si sa quello che si mangia non quelle porcherie che vendono nei negozi.

    RispondiElimina